RSS

Il Monte Cavalcalupo da Pugnetolo

22 Gen

100_6611-fileminimizer

 

Punto di partenza/arrivo: Pugnetolo 782 m

Dislivello: 588 m

Durata complessiva: 3,30/4 h

Tempi parziali: Pugnetolo-Il Giunco-conformazione ofiolitica (45 min) ; conformazione ofiolitica-crinale Parma/Baganza (45 min) ; crinale Parma/Baganza-Monte Cavalcalupo (25 min) ; Monte Cavalcalupo-sella quota 1219 m (30 min) ; sella quota 1219 m-Pugnetolo (1 h)

Difficoltà: E

Attrezzatura: ordinaria da escursionismo

Ultima verifica: gennaio 2017

Accesso stradale: Parma-Langhirano-Pastorello-Beduzzo. Da quest’ultima località si prosegue lungo la provinciale per Corniglio incontrando dopo un paio di Km il bivio per Signatico che si ignora. Oltrepassato anche il bivio per Curatico, occorre svoltare bruscamente a destra in direzione di Pugnetolo (cartello poco visibile) per stradina asfaltata che in 3-4 km conduce alla bella frazione arroccata attorno ad un colle. 

map-1Stralcio della mappa dal sito: https://www.openstreetmap.org

 

Descrizione dell’itinerario

Suggestivo anello in luoghi remoti di grande fascino ambientale nonché panoramico. Queste montagne, così bistrattate dall’uomo, esprimono un fascino profondo e instaurano in chi le frequenta, animato dal puro desiderio di conoscerle, sensazioni difficilmente descrivibili. Benché la segnaletica CAI sia del tutto assente, non vi sono problemi nell’individuazione del giusto percorso, in quanto svolgentesi perlopiù su carraie e mulattiere molto evidenti.

Dalla chiesa di Pugnetolo (parcheggiare l’auto poco prima dell’abitato in uno spiazzo a sinistra) si prosegue a destra fino ad un piazzetta, da cui si continua a destra fino ad un bivio collocato nei pressi delle ultime case del paese. Si volta a sinistra per carraia che varca poco dopo un ruscello, procedendo poi in leggera salita. Giunti ad un bivio, si prende l’ampia e ripida traccia di destra che in breve conduce ad una casa isolata (Il Giunco) che si oltrepassa transitando a fianco del suo retro. Il tracciato cambia successivamente direzione avanzando verso NW in salita più sostenuta. Ad un bivio si ignora una carraia che si stacca a destra e si continua per il percorso principale che, procedendo in leggera salita, è affiancato a sinistra da magnifiche e panoramiche radure. In seguito la carraia effettua una netta svolta a destra e continua in moderata pendenza verso NE ai piedi di ripidi pendii. Aggirata una costa, il tracciato piega in direzione W/NW, penetrando in una valletta boscosa dove si ignora una traccia che si stacca a sinistra. Si continua per l’evidente e ampia mulattiera verso N, incontrando a sinistra altre carraie che si ignorano, giungendo poco più avanti nei pressi di un’ampia area disboscata. Guardando a sinistra si nota una piccola conformazione ofiolitica: consiglio vivamente di dirigersi verso quest’ultima guadagnandone la sommità da cui si ammira un magnifico panorama. Rimesso piede nella carraia di prima, la si segue ancora per poche decine di metri: infatti, dopo aver varcato un ruscello, si abbandona il percorso seguito fino a questo punto per imboccare a sinistra una carraia in salita. Il tracciato contorna il margine destro della già menzionata area disboscata, per poi penetrare nel bosco (ad un bivio si ignora un’ampia traccia che si stacca a sinistra) e procedere in moderata pendenza in direzione NW. Giunti in un’altra area di bosco diradato, ci si immette in una carraia più marcata che si segue a sinistra. La carraia in questione conduce in modo lineare, senza possibilità di errore, al crinale Parma/Baganza: ai pochi bivi che si incontrano è sufficiente tenere la traccia più marcata e battuta. Procedendo costantemente in direzione W/NW, ci si avvicina sempre più alla dorsale spartiacque, ignorando più in alto una ripida traccia che si stacca a destra. Dopo aver oltrepassato un cancello (recinzione a sinistra), si presenta un bivio dove si prende la carraia di destra che in più sostenuta salita, effettuando un paio di tornanti, conduce sul crinale spegnendosi nel tracciato del metanodotto. Si continua per quest’ultimo dapprima in direzione E/NE, per poi piegare, dopo un ripido strappo e una breve discesa, verso nord. Il percorso continua a salire con minore pendenza fino al punto più elevato, ossia la sommità vera e propria del Monte Cavalcalupo, 1370 m. Dalla cima, invero poco marcata, del monte, si prende a destra una traccia che in ripida discesa, tra vegetazione rigogliosa nella stagione estiva, conduce ad una mulattiera/carraia nei pressi di un suo tornante sinistrorso. La si segue a destra procedendo per essa comodamente e tenendo alla nostra sinistra il tracciato del metanodotto nel quale inevitabilmente si dovrà confluire. Messo piede su quest’ultimo, lo si segue dapprima in direzione NW, per poi piegare verso ovest raggiungendo in breve un’ampia sella di crinale a quota 1219 m. Si abbandona la dorsale spartiacque (cartello dell’ippovia con scritto Ghiare) imboccando a destra una carraia all’interno di un rimboschimento a conifere. Il tracciato perde quota in costante e mai ripida discesa, avanzando in direzione di Querceto Pugnetolo. Dopo essersi congiunti con una carraia che sale verso il crinale del Cavalcalupo, si giunge dapprima nei pressi di una baracca, per poi effettuare una netta svolta a sinistra cui fa seguito una curva verso destra. Si continua per la bella carrareccia compiendo più in basso un tornante destrorso seguito da uno sinistrorso. Nei pressi di quest’ultimo si stacca a destra (indicazione per Pugnetolo) una traccia: la si segue ritornando in circa 10 minuti nella parte alta del paese di Pugnetolo, nei pressi del primo bivio incontrato all’inizio dell’escursione.

 

 

 

 

 

Annunci
 

Tag: , , , ,

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: